Ultime notizie

Nuovi Indirizzi

Per il nuovo anno scolastico l'Istituto D'Aguirre Propone tre nuovi indirizzi presso l'IPSIA Santa Ninfa:

Elettronica ed Elettrotecnica

Informatica e Telecomunicazioni

Sistema Moda

Partner

Banner
Banner
Sei in: Home I. Profes. S.Ninfa Profilo storico
Profilo storico PDF Stampa E-mail
Lunedì 09 Febbraio 2009 16:25

I.P.S.I.A. Santa Ninfa - Sezione "Abbigliamento e Moda"

La sezione "Abbigliamento e Moda", attivata presso la sede coordinata dell’I.P.S.I.A. "C. Monteleone" a Gibellina, è nata  nell’ottobre del 1990 per volontà dell’amministrazione con l’obiettivo di creare in loco una scuola di formazione professionale legata alle possibilità occupazionali offerte dalla rassegna teatrale "Orestiadi", organizzata di concerto con l’Ente Autonomo Teatro Massimo di Palermo.
La scelta dei "Ruderi" di Gibellina, come palcoscenico, indica la volontà di fare del teatro un momento di recupero di una identità andata distrutta, coinvolgendo a più livelli la popolazione. Infatti uno dei fini dell’operazione culturale principale è quello del coinvolgimento reale della popolazione, sia attraverso la recitazione in scena di centinaia di cittadini, sia attraverso l’opera degli artigiani impegnati nella costruzione delle macchine sceniche e nella sartoria teatrale.
Dal 1998/99 fa parte del nuovo polo didattico: Liceo Statale "F. D'Aguirre" di Salemi con sede in Gibellina, mentre dall’anno scolastico 2004/05 ha sede a Santa Ninfa nell’istituto di nuova costruzione sito in via Sant’Anna.

 

I.P.S.I.A. Santa Ninfa - Sezione "Elettrico"

La scuola opera nel territorio da oltre vent’anni e ha subito nel tempo vari cambiamenti di sede. Nasce come una scuola per assistenti edili (1973), a cui si affianca la sezione di Installatori Elettrici ed Elettromeccanici. Nell’1988 vengono istituite le classi IV° e V° per la specializzazione di Tecnico dell’Industria Elettrica ed Elettronica. Da allora la sede vede una partecipazione sempre costante di alunni provenienti da tutta la Valle del Belice.
Le realtà imprenditoriali e produttive locali si sono sempre poste e si pongono come immediati sbocchi occupazionali per gli alunni della scuola che li prepara, li forma professionalmente, riuscendo a recuperare un certo numero di ragazzi appartenenti a quella fascia di giovani che, vuoi per le precarie condizioni economiche, vuoi per la non elevata vocazione allo studio, uscirebbero dal mondo della scuola, incrementando il fenomeno della dispersione scolastica.
Essa sta vivendo anche un momento di ulteriore rinnovamento grazie al concorso di nuovi fattori importanti, quali la presenza del nuovo istituto, sito in via Sant’Anna, e  la partecipazione a progetti finanziati dal Fondo Sociale Europeo che hanno consentito l’acquisto di nuovi laboratori e computer con software per le applicazioni dell’Elettrotecnica e che permetterà il completamento e l’arricchimento degli stessi.
La scuola, nella quale è presente una cultura progettuale e una diffusa disponibilità all’innovazione, progetta e realizza iniziative con altre scuole, Enti locali, mondo del lavoro, giornali, biblioteche.