HOME

INTRODUZIONE GENERALE

TABELLA DATI

LE RELIGIONI DEGLI STATI UNITI

ALASKA, HAWAII E PUERTO RICO

L'ECONOMIA E IL CAPITALISMO AMERICANO

LIFESTYLE STATUNITENSE

INTERVISTA A DUE BOSTONIANI

SERVIZI SEGRETI STATUNITENSI

LA NASA E L'ALLUNAGGIO

I CENTRI PIU' IMPORTANTI

ACCORDI SUL CLIMA

LA POLITICA DEGLI USA

IL COLONIALISMO NELLE AMERICHE

PROCESSO DI FORMAZIONE DEGLI STATI UNITI

GUERRA DI SECESSIONE AMERICANA

PRIMA GUERRA MONDIALE E LA GRANDE DEPRESSIONE

LA SECONDA GUERRA MONDIALE

LA GUERRA FREDDA

DISCRIMINAZIONE RAZZIALE NEGLI USA

GUERRA IN VIETNAM

L'ONU E LA NATO

QUESTIONI IN MEDIO ORIENTE

BIBLIOGRAFIA

 

STATI UNITI

I CENTRI PIU' IMPORTANTI

HOLLYWOOD

Hollywood, attualmente, è il più famoso dei distretti della città di Los Angeles. Conosciuto soprattutto per la sua tradizione cinematografica e come residenza delle più grandi celebrità mondiali, ha raggiunto lo splendore che ancora adesso mantiene negli anni ’10 del novecento. Hollywood, divenuto sinonimo di cinema mondiale e dimostratasi una macchina innovativa anche in campo industriale, venne soprannominata “mecca del cinema” proprio in questi anni, a riprova del trasferimento di numerosi cast cinematografici che preferivano girare i loro film in questa città. Qui ci sarebbe in seguito stata anche una lotta per i brevetti del cinema che venne vinta dalla Montion Picture Parents Company che per lungo tempo monopolizzò questa industria. Le più grandi aziende cinematografiche sono statunitensi e vengono chiamate le “sette sorelle di Hollywood”.  Basti pensare che il film Titanic nel 2003 ha incassato 1835 milioni di dollari. Altri film che hanno fatto record di incassi (naturalmente americani) sono “ET”ed  “Il re Leone”. Bisogna annoverare la famosissima “walk of fame” di Hollywood. Si tratta di un percorso costituito da due marciapiedi che segue la Hollywood Boulevard e la Vine Street. Dichiarata dalla città di Los Angeles, nel 1978, patrimonio storico-culturale, la walk of fame consiste nell’incastro sul suolo di più di 2000 stelle (2386 nel 2009) con sopra scritto il nome delle celebrità che ha dato il proprio contributo al cinema. Creata nel 1958, ha il compito di premiare tutti coloro che si sono distinti in carriere come quelle cinematografiche, radiofoniche, televisive, teatrali e della musica. Per indicare in quale campo si ha avuto successo, al di sotto del nome viene scolpito un simbolo. Sono state destinate delle stelle anche a dei personaggi dei cartoni animati come Donald Duck, i Simpson, Paperino o Winnie the Pooh.

NEW YORK

Tra le città più grandi e più importanti non si può non annoverare New York che si può abbreviare con la sigla NY ed è soprannominata “la grande mela”. È situata nello stato federale di New York, sulla costa orientale, antica colonia olandese e poi inglese. Di preciso possiamo individuarla in corrispondenza della foce del fiume Hudson.  Il suo clima è prevalentemente continentale  con massime di 16,8° e minime di 8,3° (il calcolo è stato fatto con la media). Nasce come porto commerciale importante in tutto il mondo anche grazie alla sua particolare posizione. Il suo nome in principio era Nieuw Amsterdam (possiamo notare che le potenze coloniali preferivano copiare i nomi delle loro città) ed era stato dato dagli olandesi che ne detenevano il controllo. In seguito dopo la conquista inglese nel 1664 il nome fu cambiato nell’attuale. New York  fu sottratta agli inglesi solamente dopo molti anni dalla fine della guerra d’indipendenza, nel 1788. Fino al 1898, i confini newyorkesi delimitavano la zona di Manhattan, in seguito fu ampliata per far spazio ai nuovi distretti come li conosciamo oggi. È stata per diverso tempo il sogno di molti immigrati (tra cui gli italiani) che vedevano la metropoli come fonte di fortuna e ricchezze. Non si può non parlare delle famose Little Italy: i quartieri di italiani emigrati che cercavano di riprodurre il loro paese e le loro tradizioni, mutando l’aspetto di intere vie; questo fenomeno si è ampliamente diffuso a New York. Alcune zone del Bronx (popolate soprattutto da ispanici) e i quartieri di Willamsburg (abitati da ebrei ortodossi) sono altri esempi di isolamento di stranieri. Famoso è anche il quartiere di Harlem che rappresenta la separazione tra neri e bianchi. Non si deve dimenticare l’isola vicina a NY, Ellis Island, che era il primo sbarco di clandestini e profughi, dove venivano registrati con nomi storpiati. Un’altra isola molto importante è Liberty Island sede della Statua della Libertà. Attualmente, la metropoli è  denominata “città al centro del mondo”, per la sua importanza in campo finanziario e poiché, è anche sede della principale borsa dei valori americana e del mondo: la New York Stock Exchange, nella via di Wall Street. Un’importante sede è quella dell’ONU che si riunisce nel famoso Palazzo di Vetro. Il settore terziario è molto sviluppato nella metropoli ed è il fondamento della sua economia. I servizi più diffusi sono le Banche,  le assicurazioni, le agenzie immobiliari e gli studi legali. Dal punto di vista industriale la grande mela si impegna nella produzione del tessile, del manifatturiero, del metallurgico, della chimica, dell’abbigliamento, dell’alimentare e dei mobili. L’industria della televisione, specialmente dei telegiornali è importante e i suoi maggiori studi televisivi sono la ABC, la CBS e la NBC. A New York ci sono tre tra gli aeroporti più importanti al mondo: l’aeroporto internazionale di J.F. Kennedy, il Newark Liberty International Airport e il Fiorello LaGuardia Airport. Oggi è suddivisa in cinque distretti o borough famosissimi: Manhattan, a sud, un’isola collegata con il resto della città attraverso una fitta rete di ponti (tra i più famosi il ponte di Brooklyn, Verrazzano e Manhattan), Bronx, confinante con la stessa Manhattan, Queens, Brooklyn e State Island. L’attuale sindaco è Micheal Bloomberg  e dall’albo dei sindaci possiamo annoverare l’italo-americano Giuliani. È solitamente eletto un governo di stampo democratico e il primo sindaco nero si ebbe nel 1989. Oggi è la terza area urbana più popolata del mondo e il tredicesimo comune più popoloso con 8.363.710 ab. Anche la sua modernità e il suo lusso non sono da niente, infatti ci sono sia appartamenti di lusso e gallerie artistiche sia grandi e innovativi grattacieli che sostituiscono per imponenza le cattedrali europee. A causa della sua irrefrenabile vivacità è stata soprannominata “the city that never sleeps” (la città che non dorme mai). Tra le vie più importanti troviamo Broadway, la strada più lunga del mondo e sede di numerosi teatri. Lunga 64 km, è l’obbiettivo di molti giovani talenti che vogliono sfondare nel mondo dello spettacolo e ospita anche i musei più importanti al mondo. La città ha subito un trauma nel 2001 con l’attentato alle torri gemelle che ha scioccato l’intero globo. I posti più famosi di New York sono: Ground Zero, Statua della Libertà, Ponte di Brooklyn, Empire States Building, Central Park, Chrysler Building, Grand Central Terminal, Little Italy, China Town, Times Square, Broadway, Fifth Avenue, Rockfeller Center, Palazzo di Vetro (sede dell'ONU), Wall Street (sede del NYSE), Radio City Music, Hall Soho e Tribeca, Cattedrale di San Patrizio, Cattedrale di Saint John the Divine.

WASHINGTON DC

Washington (originariamente chiamata Federal City) si trova nel District of Columbia  che era stato creato come zona neutrale dove situare la capitale: tuttora Washington è la capitale degli Stati Uniti d’America. La città è situata in corrispondenza dei fiumi Potomac e Anacostia e confina con la Virginia ed il Maryland. Viene quasi considerato un vero e proprio stato, infatti sceglie tre grandi elettori, ma non vi è la pena di morte. Conta una popolazione totale di 588.293 per quanto riguarda l’area cittadina, quella metropolitana conta 5.3 milioni di ab. A proposito dell’area metropolitana si può dire che è estesa al di fuori dei confini della città ed arriva anche fino ad alcune contee del Maryland e della Virginia. La sua economia si basa sul settore dell’impiego nelle istituzioni politiche: un terzo di tutti i lavoratori sono impegnati in questo settore. Infatti nella città risiedono alcuni tra le più importanti sedi di associazioni internazionali come la Banca Mondiale, il Fondo Monetario Internazionale e l’Organizzazione degli Stati americani. Il turismo occupa anche una parte considerevole nell’economia della metropoli. La capitale fu creata grazie ad una disposizione del Congresso, riunitosi a Philadelphia, nel 1783. In seguito nel 1790 il Congresso, attraverso la Resident Act, decretava la locazione e la superficie da dare alla capitale. Il nome si ispirò al generale e primo presidente degli USA George Washington.  La città aveva come modello il parco di Versailles come ringraziamento da parte degli statunitensi  alla Francia che aveva contribuito all’indipendenza. Alla sua creazione i cittadini non avevano il diritto di voto alle presidenziali, di cui vennero dotati solo nel 1964. L’urbanistica della città fu ideata da Pierre l’Enfant. In realtà, fino al 1871, il District of Columbia e Washington erano separati, ma il District of Columbia Organic Act li rese una cosa sola sottoposta al comando di un triumvirato (due politici ed un ingegnere) e nel 1973, con il District of Columbia Home Rule Act, si decise di sottoporre Washington ad un consiglio comunale ed ad un unico sindaco (Mayor) eletto dal popolo abolendo così il triumvirato. I posti più famosi di Washington sono: Campidoglio, Casa Bianca, Washington Monument, National Mall, Library of congress, Vietnam Veterans Memorial, Lincoln Memorial, Jefferson Memorial, Cattedrale dei santi Pietro e Paolo, Watergate Complex, Gallaudet University, Basilica del Santuario Nazionale dell'Immacolata Concezione, Union Station.

 

 

 

hollywood

Hollywood

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ponte

Ponte di Brooklyn

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

washington

Washington